Protestati, come fare per avere un IBAN?

Per i protestati non è facile interagire con il mondo bancario o con le finanziarie. Per quanto concerne i conti correnti, si può però ovviare aprendo un codice IBAN, una possibilità che è concreta soprattutto nel caso in cui si opti per gli istituti bancari operanti online. Si tratta di strumenti molto efficaci  e grazie ai quali diventa possibile accedere ad una serie di altri servizi bancari. L’unico limite, praticamente invalicabile, è l’eventuale disponibilità a poter gestire assegni.

Va anche messo in rilievo come procedere con questo modus operandi possa infine procurare enormi benefici per quanto concerne i costi, in quanto si tratta in prevalenza di conti i quali comportano aggravi molto bassi. Basti pensare che a fronte dei quasi 80 euro necessari per detenere un conto corrente tradizionale, quelli online costano circa un quarto.